I gatti possono diventare amici fedeli e sinceri, che sviluppano un forte senso di appartenenza al nucleo familiare che li ospita.
È importante curarli e accudirli ogni giorno con amore e pazienza, anche attraverso gesti semplici, che loro non mancheranno di ripagare.
Quando si adotta un gatto è bene informarsi ed essere consapevoli delle esigenze che il nuovo amico a 4 zampe avrà e di come si possono rispettare al meglio.
Dopo una prima fase esplorativa per prendere misurare il suo nuovo territorio, il gatto entrerà in confidenza con la nuova casa e con la famiglia che lo accoglie. Per agevolare questa fase ecco alcuni consigli utili e di facile applicazione.

Come prepararsi all’arrivo del gatto
Quali accessori per gatti è importante avere a disposizione
Almeno due ciotole: una per l’acqua e una per il cibo, preferibilmente di un materiale facile da pulire come l’acciaio o la ceramica.Almeno una lettiera: posizionata il più lontano possibile da cibo e acqua.Un tiragraffi: gli sarà molto utile per avere uno spazio dedicato alla sua naturale abitudine di affilarsi le unghie ed evitare che lo faccia in posti sbagliati come ad esempio i divani.Una spazzola, anche per i gatti a pelo corto.Un collarino, assicurati che abbia un meccanismo di rilascio semplice nel caso rimanga intrappolato da qualche parte. Utilizza sempre accessori per gatti sicuri e a norma di legge.Una selezione di giochi per gatti in grado di stimolare due azioni principali: la corsa e l’arrampicata.
Come rendere la casa sicura per il tuo nuovo gatto? Controlla se ci sono cavi elettrici scoperti che possono essere morsicati. Oggetti pericolosi devono essere chiusi a chiave così che il gatto non possa trovarli. Allontana potenziali percoli come elastici, puntine da disegno, aghi, corde o fili. Non lasciare borse di plastica in giro, copri il cestino dei rifiuti e chiudi bene i sacchi della spazzatura. Chiudi a chiave armadietti con pesticidi e medicine.
Se il tuo gatto dovesse ingerire una sostanza chimica dannosa o una pianta sospetta, contatta immediatamente il veterinario. Per maggiori informazioni sulle sostanze velenose contatta il Centro Antiveleni per animali più vicino.
Come aver cura della salute del gatto
Il veterinario
È importante fare un check up iniziale, quindi scegliere il veterinario prima dell’arrivo in casa del tuo nuovo amico a 4 zampe, può farti risparmiare tempo. Se non ne hai ancora scelto uno, il gattile può darti qualche indicazione.
Prenota quindi una visita dal veterinario subito dopo aver portato a casa il gatto.
Tieni a portata di mano il numero del pronto soccorso veterinario.

L’alimentazione L’alimentazione del gatto è un aspetto fondamentale che devi considerare per contribuire al suo benessere. Noi di Royal Canin attraverso la nostra meticolosa conoscenza dell’animale sviluppiamo soluzioni nutrizionali su misura in base alle diverse caratteristiche di ciascun gatto, che:tengano conto di ogni bisogno individuale del gatto, sia in termini di età, che di razza, stile di vita o sensibilità specifiche;contengano un equilibrio di nutrienti adatti per ogni gatto;forniscano la più appetibile e digeribile ricetta possibile.
Come farlo ambientare al meglio
L’incontro con la famiglia Sebbene il tuo gatto si senta già a suo agio con te, introducilo al resto della famiglia con calma, facendogli incontrare una persona alla volta. Assicurati che i bambini capiscano che il gatto non è un gioco. Nonostante i gatti adulti spesso evitino i bambini quando non desiderano essere disturbati, è importante ricordare ai bambini di seguire le regole essenziali di convivenza con un gatto, come ad esempio rispettare i suoi spazi e le sue abitudini.
L’incontro con altri animali
Quando si vuole accogliere un nuovo pet in una famiglia in cui sono già presenti altri animali è normale porsi delle domande sulla compatibilità: "è possibile creare una convivenza serena tra più gatti?" oppure "è possibile far convivere pacificamente un cane e un gatto?"
Introdurre un nuovo pet in un ambiente con altri animali può essere complesso. Anche se saranno loro a stabilire le regole di branco, è importante guidare l'integrazione per evitare atteggiamenti aggressivi e ostili e favorire la condivisione degli spazi.
Spesso questa fase richiede del tempo, perciò è necessario avere pazienza e concedersi il giusto tempo per guidare questo percorso e facilitarlo.Continua a riservare tante attenzioni agli animali domestici già presenti nella tua casa.Rassicura il tuo nuovo gatto nel nuovo spazio (una stanza tranquilla).Ospitalo in un unico ambiente dedicato nei primi giorni così che possa poi conoscere gradualmente il resto della casa.

L’incontro con un altro gatto: a volte introdurre nel contesto familiare un nuovo gatto ad un altro, può essere più difficile che introdurre un gatto a un cane. Il gatto di casa trova difficile cambiare il suo stile di vita e può talvolta minacciare il nuovo ospite. La totale accettazione può richiedere diversi mesi.
Prima degli incontri tra il nuovo arrivato e il gatto già presente in casa, è consigliabile mischiare gli odori dei due animali. Come farlo?Intrattieniti un po’ con ogni gatto, senza nel frattempo lavarti le mani;strofina delicatamente una stoffa morbida attorno al muso del nuovo gatto e poi strofina il panno sotto i mobili e negli angoli della stanza in cui solitamente sta l’altro gatto;scambia le ceste o la loro coperta preferita;continua a farlo fino a che ciascun gatto lo accetterà senza reagire.

 
Durante l’incontro:assicurati che entrambi i gatti abbiano una via d’uscita;la prima volta prova in una stanza ampia, così che possano tenere le distanze tra loro;iniziando con periodi brevi, prolunga gradualmente il tempo passato insieme.

L’incontro con uno o più cani: se il tuo cane conosce già dei gatti e si trova bene con loro questo processo sarà molto più semplice! Segui queste piccole accortezze per rendere tutto più semplice:fai avvicinare il tuo cane e tienilo calmo (premialo per questo);assicurati che il tuo gatto non possa rimanere intrappolato in un angolo e scegli una stanza dove si senta a proprio agio e dove ci siano luoghi per nascondersi, possibilmente più alti del cane;non forzare il contatto del tuo gatto con il cane, lascia che si avvicini con i suoi tempi.
 
 


Profilo Utente

Facebook